Il significato spirituale delle Eclissi Solari e Lunari

Aggiornamento: mag 27


© solarseven/Dreamstime.com

La Terra si trova evolutivamente in uno stadio intermedio tra la Luna, rimasta uno stadio evolutivo più indietro e il Sole che sta a due stadi evolutivi più avanzati. La Terra si trova dunque nel gioco di forze spirituali dei due Luminari, una forza cristallizzante e ritardante della Luna e quella dissolvente e progressiva del Sole. Queste forze si trovano in una diversa configurazione nel momento in cui si verificano le eclissi:

  • Eclissi Lunari: quando nell’eclissi di Luna la Terra si trova tra il Sole e la Luna fisici, la Terra subisce la forza cristallizzante della Luna. L’umanità dovrà allora essere pienamente cosciente per tendere alle forze spiritualizzanti del Sole spirituale. In questo modo, agiscono più potentemente le forze arimaniche di materializzazione del pensiero. Durante l’eclissi lunare la Luna funge da imbuto per i pensieri cosmici negativi che vengono riversati sulla Terra.

  • Eclissi Solari: quando invece nell’eclisse di Sole la Luna si trova tra il Sole e la Terra, le forze cristallizzanti della Luna e quelle spiritualizzanti del Sole si neutralizzano rispetto alla Terra. Quindi la Terra viene a trovarsi in uno stato di sospensione evolutiva, dove predominano le forze luciferiche di dissipazione nel cosmo. Allora l’umanità dovrà essere sì ben cosciente, ma coloro che sono sulla via esoterica dovranno tendere ancora di più a immaginare lo stadio evolutivo successivo della Terra, cioè il Futuro Giove e con esso l’uomo di Giove, che rischierebbe di scomparire per via del rilascio della volontà distruttiva umana.


Infatti dal punto di vista scientifico-spirituale possiamo affermare che le eclissi funzionano come valvole di sfogo cosmiche:

  • Eclissi Lunari: l’eclissi di Luna libera pensieri cosmici negativi nella sfera della Terra, impedendo che si diffondano nel cosmo. È infatti il processo in cui coloro che praticano magia nera possono acquisire più forze. Qui l’uomo può collaborare infondendo pensieri spirituali nell’atmosfera della Terra così che vengano a crearsi squarci di luce sovrasensibile nell’oscurità dei pensieri negativi. Si potranno per esempio leggere passi degli scritti spirituali e concentrarsi sul significato di versi mantrici.

  • Eclissi Solari: l’eclissi di Sole libera volontà umana distruttiva nel cosmo, impendendo che agisca troppo concentrata sulla Terra, ma al contempo diffondendosi nel cosmo. Normalmente infatti la volontà egoistica umana viene bruciata in parte dall’azione spiritualizzante del Sole. Nell’eclissi di Sole le Gerarchie si sacrificano per compensare la volontà egoistica umana. Questo è il momento in cui coloro che praticano la magia bianca sono chiamati collaborare più potentemente con le Gerarchie per mezzo di azioni compenetrare da buona volontà, dunque non “in virtù” dell’eclissi, ma “nonostante” l’eclissi.

Entrambe le eclissi sono funzioni regolatrici del rapporto del cosmo e dell’uomo. Entrambe hanno funzione di compensazione di un elemento involutivo, i pensieri nell’eclissi lunare e la volontà nell’eclissi solare. In entrambi i casi è richiesta una presenza ben desta nella coscienza per poter schiarire pensieri negativi nell’eclissi lunare, e mitigare l’espansione di volontà distruttrice nel cosmo nell’eclissi solare.


Se ora osserviamo l’immaginazione del Tempio Mistico come descritto da Steiner:

  • La colonna rossa Jakin è la colonna del Sole e di converso corrisponde all’incarnazione Terrestre: su questa colonna troviamo Lucifero che prende possesso dell’astrale e lo porta precocemente negli spazi cosmici, annullando l’elemento individuale dell’Io che rimane conchiuso in esso.

  • La colonna blu Boaz è la colonna della Luna, e di converso corrisponde all’ascesa nello spirito: su questa colonna troviamo Ahriman che prende possesso dell’eterico e lo comprime fino a renderlo morto e infine subnaturale.

Nelle Lezioni Esoteriche viene detto che quando ci si unisce interiormente al processo sovrasensibile del Sole e della Luna, noi giungiamo ad percezione spirituale della Luna, la quale si vede tinta di rosso, così come il Sole si vedrà tinto di blu. In questo modo invece dei luminari fisici, appaiono allo sguardo interiore i corrispondenti Luminari spirituali e quindi gli esseri spirituali che li presiedono e governano:

  • Il Sole percepito nel suo essere spirituale diviene la sfera del volto del Cristo, dove risiede Michael, Principe del Pensiero cosmico che presiede alla spiritualizzazione del pensiero.

  • La Luna percepita nel suo essere spirituale diviene la sede dei Maestri della Luna con a capo il Maitreya, il futuro Manu, che presiede alla spiritualizzazione della parola.

Per questo motivo sopra le 2 colonne del Tempio Mistico si trovano:

  • Su Boaz la Pietra Grezza di colore rosso;

  • Su Jakin la Pietra Cubica di colore blu.

Questo a indicare il processo di compensazione tra le due colonne, e dunque la trascendenza del processo dell’Io su astrale ed eterico che conduce l’evoluzione verso il Futuro Giove.

Post recenti

Mostra tutti