Le Forze Archetipali nella Biografia

Aggiornamento: apr 26


D7E2E893-AA22-4518-9C7B-37D64961EE6D


Le Forze Archetipali

Possiamo qui delineare una sintesi delle forze spirituali in gioco nell’evoluzione della biografia e di cui si tiene conto nel Counseling Biografico. Sono forze spirituali che agiscono sul destino, creandone le condizioni per la manifestazione di eventi. Queste forze che, con altro termine, posiamo anche chiamare “Archetipi” non sono solo strutture dell’inconscio collettivo, come interpretate da Jung e da tutta la psicologia analitica, ma secondo la scienza dello spirito sono in verità vere e proprie forze spirituali espressione di esseri spirituali agenti tanto nell’uomo che nel mondo, tanto soggettive che oggettive e che devono essere riconosciute nelle loro varie metamorfosi. Solo in questo modo è possibile divenire coscienti della propria biografia.


2 Archetipi Polari

Gli Archetipi Polari rappresentano il Dualismo sulla verticale:

  1. Forze Luciferiche: sono le forze di trazione verso l’alto, di espansione nel macrocosmo. Diventano Idealismo unilaterale.

  2. Forze Arimaniche: sono le forze di trazione verso il basso, di contrazione nel microcosmo. Diventano Materialismo.

Si esprime anche come Padre e Madre Cosmici:

  1. Padre Cielo: è il principio di Irraggiamento verso l’esterno, che si esprime nella forma della Linea Retta come i raggi del Sole. È l’Eterno Mascolino.

  2. Madre Terra: è il principio di Implosione verso l’interno, che si esprime nella forma della Linea Curva come i raggi della Luna. È l’Eterno Femminino.


3 Archetipi Alchemici

I Tria Prima di Paracelso rappresentano l’attività dell’anima:

  1. Sale: è il principio materializzante e contraente. Rappresenta la solidità del Corpo. Nell’anima è il Pensare.

  2. Mercurio: è il principio animante e ritmico. Rappresenta la fluidità dell’Anima. Nell’anima è il Sentire.

  3. Zolfo: è il principio spiritualizzante ed espansivo. Rappresenta il fuoco dello Spirito. Nell’anima è il Volere.

Presi insieme, i Tria Prima corrispondono ad ogni possibile ternario, tanto nella Natura che nell’uomo che nel Cosmo. Possono anche rappresentare il Triplice Spirito: lo Zolfo come Sé Spirituale, il Mercurio come Spirito Vitale e il Sale quale Uomo-Spirito.

O come polarità nel Cosmo e nell’Essere Umano:

  1. Pensare: promana insieme ai raggi della Luna, che sono il riflesso dei raggi del Sole. Procede dal Sole come diretto pensare cosmico dunque, nel momento in cui viene raccolto dalla Luna, diviene pensare riflesso sublunare e quindi terrestre. Nell’uomo il pensare razionale deriva dalla percezione sensoriale, ed è dunque riflesso, mentre il pensare libero dai sensi ascende alla sfera solare, ed è dunque pensare cosmico.

  2. Sentire: permette l’incontro tra la corrente del pensare che da cosmico diviene terrestre, e della volontà che da terrestre diviene cosmica.

  3. Volere: promana dal centro della Terra e si irraggia nello spazio cosmico, dove viene compensato dal pensare cosmico irraggiato dal Sole.

4 + 1 Archetipi Elementari

Gli Archetipi Elementari rappresentano le modalità in cui l’anima si esprime nel mondo fisico-eterico per mezzo del temperamento:

  1. Terra: è fredda e secca, è lo stato solido della materia, il più pesante. Temperamento Malinconico preponderante nel corpo fisico. Nel Tarot è il Seme di Denari.

  2. Acqua: è fredda e umida, è lo stato liquido della materia. Temperamento Flemmatico preponderante nel corpo eterico. Nel Tarot è il Seme di Coppe / Cuori.

  3. Aria: è calda e umida, è lo stato aereo della materia, il gas. Temperamento Sanguigno preponderante nel corpo astrale. Nel Tarot è il Seme di Spade / Picche.

  4. Fuoco: è caldo e secco, è lo stato calorico della materia, il calore. Temperamento Collerico preponderante nell’Io. Nel Tarot è il Seme di Bastoni / Fiori.

  5. Etere: è l’essenza fondamentale di tutti e quattro gli elementi, rappresenta la vita universale. Talvolta indica lo Spirito. Nel Tarot è l’Arcano Maggiore 0 – Il Matto.

Presi insieme, i 4 elementi sono anche gli archetipi formativi dei quattro corpi, che vengono dunque rappresentati da forme geometriche quali, il Quadrato, se includiamo solo i quattro elementi, oppure dal Pentagramma, la stella a cinque punte, quando includiamo anche l’Etere o Spirito quale quinto elemento.


7 + 1 Archetipi Planetari

Gli Archetipi Planetari rappresentano le modalità di espressione dell’anima nel corso del tempo, variando da una modalità all’altra per comprendere la totalità dell’esperienza:

  1. Terra: nella Cabala corrisponde a Malkuth, il Regno. L’Arcangelo è Sandalphon. Intonazione animica dell’Immanentismo. Colore: simbolo Bianco su sfondo Verde. Metallo Antimonio. Arcano Maggiore del Tarot: 0 – Il Matto. È il pianeta spiritualmente centrale nel Cosmo, tutti gli altri pianeti si relazionano alla Terra quale dimora dell’uomo. È il pianeta in cui si svolge il dramma cosmico ed umano della Redenzione. Nei sogni è l’eroe all’inizio del suo viaggio, prima di essere divenuto Eroe Solare che ha affrontato il Guardiano della Soglia e ne è uscito vincitore. È l’Araldo della Nuova Era. Sua madre è la Luna, suo padre è Saturno e dunque rappresenta anche il bambino appena nato.

  2. Luna: nella Cabala corrisponde a Yesod, il Fondamento. Nota musicale: Si. Vocale EI. Intonazione animica dell’Occultismo. Colore: simbolo Giallo su sfondo Viola. Metallo Argento. Organo: Organi Riproduttivi e Sistema Nervoso. Arcano Maggiore del Tarot: II – La Papessa. Nell’anima è la Grande Madre (Iside, Selene, Maria), colei da cui vengono partorite le anime sulla Terra e a cui le anime passano al momento dell’attraversamento delle porte della Soglia della Morte. Nei sogni compare come una donna matura o la Vecchia Saggia. Fu