Rudolf Steiner – Indicazioni Esoteriche sul Natale per Herbert Hahn

Aggiornamento: apr 22

Notti Sante

Collage: Anke Roesink


Di seguito viene riportato il testo integrale delle Indicazioni date da Rudolf Steiner al suo allievo Herbert Hahn per le Quattro Settimane d’Avvento e le Tredici Notti Sante. Il testo originale, stenografato in tedesco, visibile subito dopo questa introduzione, è senza autore, ma si ritiene sia stato trascritto da Herbert Hahn durante un colloquio privato avuto con Steiner per il lavoro biografico. Fu condiviso in rete nel dicembre 2013 da Jean Benedicte che a sua volta lo ricevette dalla nonna Sunhilt Benesch. La traduzione è a cura di Laura Zanutto, rivista poi da Mark Willan e con il contributo fondamentale di un madrelingua tedesco che vuol rimanere anonimo. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alle traduzioni. Queste sono state poi ulteriormente riviste da me.


Le immagini si riferiscono alle 12 regioni dello Zodiaco attraverso i 12 giorni e 13 Notti Sante, dalla Vigilia di Natale del 24 dicembre all’Epifania del 6 gennaio. Le immagini sono state disegnate dalla pittrice Imma von Eckardtstein (1871-1930) agli inizi del 1910. Le immagini sono poi state incluse nella prima edizione del Calendario dell’Anima di Rudolf Steiner. Imma von Eckardtstein creò la prima versione dei nuovi segni dello Zodiaco del Futuro Giove in seguito alle impressioni datale da Rudolf Steiner stesso. Steiner trasse queste immaginazioni della prossima Metamorfosi della Terra osservando il Sole albeggiare in ogni segno durante l’anno. Steiner impiegò varianti di queste immaginazioni anche nell’ambito del Servizio di Misraim, disponendo i vari segni a delimitazione dello spazio sacro del Tempio di Malsch e Stoccarda.


Ogni immaginazione dei segni mostra immaginativamente il risvegliarsi e l’addormentarsi delle forze elementali associate ai 12 Segni dello Zodiaco, nonché il colore associato, al passaggio del Sole in ognuna delle regioni zodiacali. La forma centrale, scelta per rappresentare la 13esima Notte Santa è l’immaginazione del neonato che viene a nascere sulla Terra quale immagine del Cosmo, in cui le forze zodiacali conformano le varie parti del corpo umano nella Melotesia Zodiacale. Intorno a questo “neonato cosmico” abbiamo le 12 regioni zodiacali partendo in alto a sinistra e muovendoci in senso antiorario: Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Aquario, Pesci. Le immagini sono prese dal sito di Kim Grae Munch.


Rudolf Steiner – Indicazioni Esoteriche sul Natale per Herbert Hahn


Per il Tempo dell’Avvento

Per i cercatori di luce le difficoltà della vita dovrebbero essere una pietra di paragone speciale nel periodo dell’Avvento. Ci si deve sempre sforzare di separare la persona dalla causa della sofferenza, perché le sofferenze e le difficoltà ci vengono inviate come prove, e le persone che ci causano difficoltà sono solo degli strumenti. Dovremmo adattarci a ogni situazione, riposarci, senza perderci in essa! – Il contenuto del grande desiderio di questo tempo è quello di incorporare realmente il Divino (stato di nascita), e non solo per sperimentare il Divino in situazioni eccezionali. Tutto ciò che è connesso con la personalità terrena dovrebbe essere eliminato e dovremmo essere quanto più spontanei, completamente distesi, verso l’altro. Tutto ciò di cui discorriamo e capiamo, discussioni, irritazioni, dovremmo lasciare tutte queste zavorre. Prima di ogni grande festa c’è l’opportunità di superare qualcosa in sé, è il sacrificio!


Indicazioni per il Natale

Grazia. Avvento, la luce che viene per illuminare tutti nel cuore della notte. La terra si è completamente svuotata, la vita si è ritirata. La Terra è come un guscio vuoto. Tutti i succhi del regno vegetale si ritirano. Tutto si prepara a ricevere il Divino.


Prima di Avvento

Nella prima di Avvento l’uomo deve predisporsi al sacrificio, per il Servizio ed essere pronto a servire e amare. Dovrebbe osservarsi con l’occhio interiore e sperimentare questo giorno come la celebrazione del desiderio della nascita. La consacrazione della celebrazione è: “Io mi dedico al Ministero dello Spirito che deve nascere in me”. I pensieri sono diretti al Cristo che nasce nell’uomo.


Seconda di Avvento

L’uomo inizia a cercare e sente nella sua ricerca che da solo non è in grado di poter fare nulla. Quindi prepara il suo cuore affinché il Divino vi alberghi, poiché quando faccio a meno del Negativo, c’è spazio per il Divino.


Terza di Avvento

L’uomo cerca la vera realtà che risiede nello Spirito. La chiave per lo Spirito e per tutta la conoscenza spirituale è il sacrificio.

La Voce del Silenzio dice: “Non voglio ferire nessuno, voglio perdonare tutto”.


Quarta di Avvento

L’uomo ha trovato la strada e si sta preparando ad incamminarvisi. Ciò richiede la padronanza del corpo terreno. Solo allora il Figlio di Dio può risvegliarsi nell’uomo. L’aspirazione in questo tempo è di rendere visibile il Regno di Dio attraverso sé stessi, attraverso il proprio atteggiamento e il proprio lavoro nel mondo. Noi siamo i portatori di questo eterno Regno Spirituale. Gli stadi dell’Avvento sono stadi di coscienza dell’anima.


Per le Notti Sante

Il 24 dicembre iniziano le 12 Notti Sante. Le 12 Notti Sante sono simboli per le 12 forze dell’anima che vivono in noi. E così questa indicazione è valida per sempre, non solo per le 12 Notti Sante.

Il 1° gennaio, a mezzogiorno abbiamo il Sole il più possibile vicino alla Terra ed è per questo che ci sono proprio cinque giorni e mezzo prima e cinque giorni e mezzo dopo, che è il tempo delle 12 Notti Sante.

In queste serate, le più buie dell’anno, siamo più vicini allo Spirito del Sole, e questo significa che il Sole Spirituale che splende dall’interno della Terra, rende trasparente e illumina tutto dall’interno, non come dopo, quando il Sole illumina la Terra dall’alto, dall’esterno.

Si deve intraprendere queste 12 Notti Sante perfettamente svegli e ben consapevoli. È importante che la prima sera (24 dicembre) si rimanga svegli fino all’una o alle due del mattino. Le altre notti, se possibile, cercare di andare a letto regolarmente, allo stesso tempo, è di capitale importanza vivere un ritmo regolare in questo momento, se questo non è possibile nella vita attiva, si deve cercare di fare così internamente; Coloro che non possono restare in silenzio nella vita esterna dovrebbero cercare costantemente di essere interiormente consapevoli della sacralità del tempo. È importante svolgere le mansioni quotidiane senza perdere